home
  • bio
  • news/blog
    progetti
     Rosa Balistreri
     Performances
     Progetti Musicali
    galleria
    audio/video
    registrazioni
    press
    contatti
     
     
    IT   EN

    Alessia Arena, performer poliedrica, si è diplomata in canto lirico presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze e specializzata in musica barocca con grandi interpreti, formandosi inoltre per il teatro con stage presso l‘Atelier für physisches Theater di Berlino. Dal 2012 si dedica alla musica cantautoriale e popolare in qualità di interprete, dedicandosi a Rosa Balistreri, Sergio Endrigo, Léo Ferré.
    Ha collaborato con autori come Alessio Arena (Premio Musicultura 2013) ed Alessandro Hellmann, scrittore per il teatro; attualmente sta lavorando al suo prossimo progetto musicale in collaborazione con Lorenzo Feliciati.
    Dal 2016 collabora con la rivista on-line Un‘altra music@, diretta dal giornalista Giorgio Pezzana.

    Premi e riconoscimenti

    Concorso Giancarlo Bigazzi 2016    Premio della critica

    Premio Poggio Bustone 2016    I°classificata

    Campus della Musica 2016     Direttore artistico: Claudio Fabi

    SuonareFolkest 2016    I° classificato selezioni toscane con A Piedi Nudi, Internazional Folk Festival

    Emergenti dell'Anno    per progetto discografico A Piedi Nudi, Sussidiario.net

    Premio Gozzano 2015    Festival Biella per cantautori ed interpreti

    I Art 2015 - Artist in Residence    progetto SSL_SicilianSoundLandscape 2015, Ass. I Word

    finalista radiofonica     Premio Mia Martini 2015

    rappresentate della Toscana    Tra Musica Popolare e Jazz, progetto europeo transfrontaliero Sonata di Mare, Barga Jazz 2014,

    Premio Rivelazione    III° classificato, Festival Sete Sois Sete Luas (Sicilia)

    • bio completa

    Performer poliedrica, laureata cum laude in architettura del paesaggio con la tesi dal titolo Il suono dell'Architettura, si è diplomata in canto lirico presso il Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze con Gianni Fabbrini, perfezionandosi poi sotto la guida di Fernanda Piccini. Si è specializzata in musica barocca con grandi interpreti, e formata inoltre per il teatro con stage presso Atelier für physisches Theater di Berlino.

    Dal 2012 si dedica alla musica popolare e cantautoriale in qualità di interprete, dedicandosi a Rosa Balistreri (A Piedi Nudi: voce/clavicembalo e percussioni Federica Bianchi), Leo Ferré (L’Arte è Anarchia: voce/violoncello Naomi Berrill), Sergio Endrigo (CantaBestiario: voce/chitarra Nicolas Farrugia) ed altri, portando sempre nella sua valigia un ricco bagaglio di memorie sonore, da Claudio Monteverdi, fino ad arrivare a Dmitrij Shostakovich, ed al tango di Carlos Gardel.

    Ha vinto in qualità di interprete il Premio della critica al Concorso Giancarlo Bigazzi 2016, il Primo Premio assoluto al Premio Poggio Bustone 2016 omaggio a Lucio Battisti, il Premio Gozzano 2015 - miglior testo al Festival per cantautori di Biella ed è stata finalista al Premio Mia Martini 2015 per la finale radiofonica. Collabora con cantautori come Alessio Arena, Premio Musicultura 2013, ed Alessandro Hellmann, scrittore per il teatro. Nel 2015 è stata tra i vincitori del bando europeo I Art 2015 - Artist in Residence, per la valorizzazione dell’identità di Sicilia attraverso l’arte contemporanea, con il progetto a voce sola da lei ideato e realizzato, SSL_SicilianSoundLandscape 2015. A seguito di ciò è stata invitata come artista-ospite presso il padiglione Sicilia ad EXPO 2015, dove si è esibita con la sua piece teatral-musicale a voce sola Ca si fussi fimmina?, omaggio ironico ai cantastorie siciliani. Nel 2014 è stata scelta quale rappresentate della Toscana per Tra Musica Popolare e Jazz, progetto europeo transfrontaliero Sonata di Mare presso BargaJazz Festival 2014 diretto da Bruno Tommasi e Nicolao Valiensi.

    A settembre 2015 è uscito per RadiciRecords il cd A Piedi Nudi, omaggio a Rosa Balistreri ed alla sua musica popolare siciliana, per voce clavicembalo e percussioni domestiche, in duo con Federica Bianchi, Duo Ammatte. Il cd è stato presentato presso il conservatorio L. Cherubini di Firenze all'interno della Giornata studi da lei curata e dedicata all'artista siciliana per celebrare i 25 anni dalla sua morte. Alla Giornata studi hanno preso artisti come Riccardo Tesi e Lucilla Galeazzi ed acclarati etnomusicologi come il Prof. M. Agamennone ed il Prof. S. Bonanzinga. A Piedi Nudi, piece teatral-musicale,è risultato vincitore della selezione SuonareFolkest 2016 ed si è classificato terzo posto al Premio Rivelazione 2014_Festival Sete Sois Sete Luas. Sua theatral-coach in A Piedi Nudi: l'attrice Daniela Morozzi.

    È autrice e protagonista dei suoi progetti, nei quali ama volgere il proprio sguardo alla interdisciplinarità collaborando con musicisti, attori-performer e videomaker: Nicolas Farrugia (Forrò Mior), Naomi Berrill (not only cellist), Iacopo braca (Teatro Sotterraneo), Francesco Gigliotti (Commedia dell'arte), Valentina Arena (video maker-Insolita). Dal 2016 collabora con la rivista on-line Un‘altra music@ diretta dal giornalista Giorgio Pezzana.

    Unica sua guida: la Parola.

    Fino al 2012 la sua compagna di viaggio è stata la musica barocca, approfondita sotto la guida di grandi interpreti come Guillemette Laurens, Sara Mingardo, Accademia Bizantina, Paul Esswood. È stata voce solista in numerose formazioni cameristiche, tra cui MaggioFormazione Ensemble (Teatro del Maggio Fiorentino), partecipando a importanti Festival quali: Festival delle Grandezze (Modena), Festival Internazionale di Canto Gregoriano (Bratislava), Festival du Comminges (Lourdes), Festival Villa Contarini (Teatro Olimpico, Vicenza), Festival San Vivaldo (ORT), Emilia Romagna Festival, Festival Valpolicella ed molti altri. È stata diretta inoltre da importanti direttori quali: Christopher Hogwood (voce solista in Dixit Dominus, G.F. Handel), Roy Goodman (Magnificat RV 610b, A. Vivaldi), Paolo Faldi (Second Woman in Dido and Enea, H. Purcell) ed altri.
    Ha inoltre vinto il primo premio ex-aequo al Concorso Internazionale G. Zinetti, Premio Masi sezione musica barocca, in qualità di voce solista dell’Ensemble Archidee.
    Ha inciso per Bongiovanni ed Harvard University Center for Italian Renaissance Studies.

    La sua formazione si è aperta anche al repertorio del '900 e contemporaneo collaborando con il Dipartimento di Composizione del Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, e con musicisti come Guido Corti e Giuliano Bracci. Ha eseguito musica di György Kurtag, Giancarlo Menotti, Luciano Berio, Dmitrij Shostakovich, Igor Stravinskij, Xavier Montsalvatge.

    Si è inoltre dedicata al repertorio vocale di tango con Sandra Rumolino (Parigi) ed Anna Maria Castelli (Firenze) e in qualità di solista ha eseguito recitals su Astor Piazzolla, incidendo inoltre nel 2004 Noche Latina dedicato alla musica del compositore, accompagnata dall’orchestra AgimusArte.
    Ha collaborato con il chitarrista argentino Daniel Chazarreta ed Chetango Project.